stemma ministero

LICEO di LUGO

Liceo Scientifico St. G. Ricci Curbastro con sez. annessa di Liceo Classico Trisi-Graziani

 

Premessa

          L’emergenza epidemiologica da COVID-2019 ha assunto tali drammatiche dimensioni spaziali e temporali da imporre una preponderante didattica a distanza per lo svolgimento dell’intero secondo periodo dell’anno scolastico in corso.

          Alla Scuola è affidato il nobile e complesso compito di mantenere viva la comunità educante, contrastando, insieme alle famiglie, l’isolamento e il disorientamento demotivante degli studenti affidatici, non interrompendo il percorso di apprendimento garantito dal principio costituzionale del diritto all’istruzione, come da DPCM 4 marzo 2020 e le Note del Ministero dell’Istruzione prot. n. 278 del 6 marzo 2020, prot. n. 279 dell’8 marzo 2020, prot. n. 388 del 17 marzo 2020.

          La nostra modalità di didattica a distanza, già attivata fin dall’inizio dell’emergenza, ha assunto via via una forma strutturata e articolata,definitasi nella circolare n. 232 del 31 marzo 2020, consentendo a studenti e docenti, compatibilmente con una modalità di didattica a distanza, di relazionarsi nel dialogo educativo, di procedere nella programmazione disciplinare, di verificare l'acquisizione degli apprendimenti.

 

Svolgimento della didattica a distanza

          La didattica a distanza, con i suoi limiti rispetto alla didattica in presenza, impone necessariamente un profondo ripensamento dell'azione didattica, quasi una metanoia, in cui gli stati emotivi dei nostri studenti sono fortemente condizionati dal contesto emergenziale in atto.

          Questo comporta una revisione della programmazione prevista ad inizio anno scolastico, rimodulando gli obiettivi formativi sulle base delle nuove esigenze; la nuova progettazione e la tipologia della gestione delle interazioni con gli studenti saranno espresse di norma nella Relazione finale.

          I Coordinatori di classe, in collaborazione con la Dirigenza, potranno, secondo necessità, prevedere momenti di condivisione informale con i colleghi, anche per condividere disagi manifestati dagli studenti legati alle criticità delle dotazioni strumentali.

          Nel raccordo sulle attività, finalizzato a non produrre un eccessivo carico cognitivosugli studenti, può rendersi utile il calendario sul registro elettronico, funzione Promemoria, rimuovendo tutto ciò che è stato forzatamente annullato.

          Lo schema operativo principale si basa sull’utilizzazione della consueta piattaforma Scuolanext - Argo DidUp per le indicazioni sulle attività e le consegne agli studenti e gli applicativi Classroom e Meet di Google Suite for Education per l’interazione con gli studenti; a questi si aggiungono altri tipologie didattiche online, utili e nella nostra disponibilità, negli applicativi G-Suite, quali Jamboard, Moduli e altre piattaforme quali Kahoot eAlatin.Per azioni di supporto si ricorda la disponibilità del Team digitale della scuola.

          Al fine di rendere sostenibile la didattica a distanza, per docenti e studenti, si ritiene opportuno, coll’elasticità necessaria, previa comunicazione alla classe tramite il registro elettronico del giorno e dell’ora del collegamento, di norma in una delle ore settimanali di lezione della disciplina previste ordinariamente per la classe, alternare l’utilizzo degli applicativi a disposizione, prevedendo per l’applicazione Meet video-lezioni di norma di durata inferiore ai 60 minuti, cioè circa 40 minuti, dopo  un circa 10 minuti relazionali, con inizio dei collegamenti, in considerazione anche delle dinamiche familiari, alle ore 8, alle ore 9, alle ore 10, alle ore 11, alle ore12.

          Con la dovuta elasticità e la legittima libertà d’insegnamento, si consiglia di procedere con un utilizzo di video lezioni con Meet, la modalità più interattiva, per almeno metà, ma non per intero, del personale orario settimanale di lezione, riservando la restante parte a lezioni videoregistrate, ad attività con l’applicativo Classroom, ad altre attività differite che prevedono un uso più elastico rispetto all’orario settimanale, informandone gli studenti. Svolgendo due ore consecutive, si potrà con elasticità utilizzare più strumenti diversi.

          Per gli studenti con certificazione L. 104/92, potranno essere attuate le stesse modalità, se possibile, o qualsiasi altra ritenuta funzionale, in particolare tramite l’utilizzo della posta elettronica, atte comunque a produrre una proficua interrelazione studente/docente.

          Per gli studenti con DSA e con BES si procederà, con gli strumenti tecnologici, nell’attuazione dei rispettivi Pdp in una modalità di didattica a distanza.

 

Valutazione nella didattica a distanza

          Premesso il diritto dello studente e il dovere dell’insegnante alla valutazione, intesa come verifica dell’attività svolta per promuovere le competenze dei discenti attraverso le indicazioni di approfondimento, recupero, consolidamento da parte dei docenti, procedendo con attività di valutazione costanti secondo i principi di tempestività e trasparenza, necessarie al percorso formativo degli studenti, con la necessaria flessibilità nei modi e nei tempi, si indica quanto segue.

          In merito alle valutazioni orali, prescrittive, possibili anche in ore non coincidenti con l’orario settimanale quando necessario e raccordandosi con i colleghi, dandone sempre preventivamente informazione agli studenti tramite il registro elettronico, si indicano le opzioni che seguono, lasciate alla libera scelta del docente, fermo restando la possibilità di individuarne altre, informando la Dirigenza, con criteri di attribuzione del punteggio definito dal docente in raccordo col Dipartimento disciplinare:

  • verifica orale con l’applicativo Meet, durante un’ora di lezione settimanale;
  • quesiti brevi, con tempi di risoluzione contingentati in circa 15-20 minuti, sia durante il corso di una video lezione che in altra modalità;
  • tramite utilizzo dell’applicativo GSuiteJamboard, particolarmente consigliata per le discipline scientifiche, anche per lo svolgimento del programma;
  • verifiche scritte, per tipologia e contenuti adatte ad una valutazione orale, quali, ad exemplum, quelle possibili con Google Moduli, Kahoot, Alatin;
  • valutazione sommativa di più consegne restituite dagli studenti, che terrà conto del profitto, dell’impegno e della continuità, con libera scelta del docente in merito alle modalità e alla quantità;
  • valutazione sommativa su più interventi degli studenti durante le video-lezioni con Meet, con libera scelta del docente in merito alla modalità e alla quantità.

          In merito alle valutazioni scritte, non prescrittive ma consigliate, dandone sempre preventivamente informazione agli studenti tramite il registro elettronico, si indicano le opzioni che seguono, fermo restando la possibilità di individuarne altre, informando la Dirigenza, con criteri di attribuzione del punteggio definito dal docente in raccordo col Dipartimento disciplinare:

  • verifiche scritte riproducenti le tipologie d’esame nelle classi quinte;
  • verifiche scritte, pensate per un tempo di esecuzione inferiore a quello previsto con la didattica in presenza, da reinviare entro cinque minuti dalla conclusione del tempo fissato per la prova, scannerizzate o riprodotte fotograficamente, via e-mail, in allegato, aldocente;
  • verifiche scritte, per tipologia e contenuti adatti ad una valutazione scritta, quali, per esempio, quelle possibili con GoogleModuli;
  • prove pratiche, come esperimenti, relazioni o altro.

          La procedura di confronto personalizzato con gli studenti sull’esito delle prove è auspicabile, ma la modalità a distanza la rende difficoltosa, benché, ad esempio, l’applicativo Classroom lo consenta; di norma si potrà quindi procedere con una restituzione generale della prova.

          Le prove saranno conservate dai docenti sul proprio dispositivo/Drive in una Cartella personale, da conservare per l'archiviazione al termine delle lezioni.

          La modalità di didattica a distanza e la tempistica prodottasi con l’emergenza epidemiologica porteranno necessariamente per ogni studente ad un numero di valutazioni inferiore a quello previsto nella programmazione annuale, tendenzialmente una valutazione in meno, ma sempre nella libera scelta del docente.

          L'assenza di uno studente ad una verifica programmata, scritta od orale, dovrà, nel caso di studenti minorenni, essere giustificata via e-mail informale da un genitore al docente disciplinare, al fine di fornire la consueta collaborazione con i genitori degli studenti.

          Al manifestarsi di eventuali situazioni problematiche, i Coordinatori del Consiglio di classe potranno, come nella didattica in presenza, relazionarsi con i genitori degli studenti, oltre a informare la Dirigenza.

          Restano praticabili tutte le forme di elasticità possibili, sempre dandone comunicazione alla Dirigenza.

Valutazione finale

In sede di scrutinio finale la proposta di voto di ogni docente sarà presentata, a norma dell’OM n. 11 del 15/05/2020, sulla base di un’aggregazione, anche aritmetica, degli elementi valutativi desunti:

  • dagli elementi di valutazione raccolti nel secondo quadrimestre attraverso le attività in presenza e a distanza;
  • dagli elementi di valutazione raccolti nel primo quadrimestre.

Tale proposta dovrà comunque tenere conto di una valutazione complessiva dell’impegno, interesse e partecipazione dimostrati nell’intero percorso formativo.

 

Menu principale

In evidenza

Notizie

La Costituzione siamo noi

30 Mag, 2020
Su proposta del Ministero dell'Istruzione, la classe 4ASA, su invito della…

Li avete uccisi ma non vi siete accorti che erano semi

22 Mag, 2020
 
La classe 4 ASA, coordinata dalla prof.ssa Paola Morandi, nonostante la…

URP

LICEO SCIENTIFICO "LS G. RICCI CURBASTRO"

Viale Orsini 6 - 48022 Lugo (RA)

Tel: 0545 23635

Fax: 0545 27072

PEO: raps030001@istruzione.it

PEC: raps030001@pec.istruzione.it

Cod. Mecc. raps030001
Cod. Fisc. 82003530399
Fatt. Elett. UFWVBS

Area riservata