stemma ministero

LICEO di LUGO

Liceo Scientifico St. G. Ricci Curbastro con sez. annessa di Liceo Classico Trisi-Graziani

nave della legalità

Due gruppi di studenti della classe 3ASA del nostro Liceo hanno partecipato al concorso promosso dalla Fondazione Falcone in collaborazione con il Miur dal titolo:

“Follow the money. Da Giovanni Falcone alla Convenzione ONU di Palermo
contro la criminalità organizzata transnazionale
”.
Il concorso richiedeva la produzione di un elaborato che approfondisse il contenuto e il significato della Convenzione ONU di Palermo e costituisse occasione di riflessione sull’impegno, sulla capacità e sulla lungimiranza degli uomini e delle donne che hanno dedicato la propria vita alla lotta alle mafie nazionali e transnazionali.

I ragazzi hanno presentato due elaborati distinti, ideati e realizzati autonomamente dagli stessi, un power point dal titolo "False Speranze" che riassumeva egregiamente il rapporto tra mafia e migranti ed un video dal titolo "Mafia in 5 lettere". Quest'ultimo, realizzato da Martina Taroni, Valentina Cristoferi, Lorenzo Ragazzini e Andrea Marangoni, è risultato vincitore regionale del concorso.
I vincitori parteciperanno alle iniziative promosse dalla Fondazione Falcone e dal Miur per commemorare la strage di Capaci, saliranno sulla Nave della legalità il 22/5/19 per raggiungere Palermo il 23/5/19 insieme alle prof.sse Paola Morandi e Medici Elisabetta.

Gli autori e interpreti del video sottolineano che“Mafia in 5 lettere evidenzia quanto gli orrori, le dinamiche e i modi in cui la mafia agisce possano incidere sulle emozioni e i pensieri di ragazzi e ragazze nostri coetanei. Spesso ci si dimentica del dramma provocato a livello emotivo. Con queste cinque lettere, corrispondenti alle 5 lettere della parola mafia, abbiamo cercato di esaminare varie tematiche, tutte collegate fra loro da un filo conduttore. Abbiamo provato ad immedesimarci chiedendoci come avremmo reagito noi e quali sarebbero stati i nostri primi pensieri. Partendo dal figlio dell'uomo mafioso, incredulo ma pur sempre legato alla figura paterna, passando poi al figlio di una delle vittime di mafia, turbato e scosso dalla perdita del padre. Si va dalla lettera della ragazza vittima della prostituzione, soggiogata e trattata come merce di scambio e guadagno a quella del ragazzo immigrato, speranzoso di trovare una nuova vita. Per finire, il ragazzo testimone della violenza sulla madre, la stessa donna che ha avuto il coraggio di rivelare i loschi affari del marito”.

E' proprio dal bambino, dal finale, che gli autori del video (i ragazzi della 3ASA) intendono lanciare un messaggio contrario all'omertà, al silenzio, che parta dai giovani e arrivi a chiunque.

Falcone e Borsellino

Notizie

Importante Novità Registro Argo 2019/2020

08 Giu, 2019

Novità: dal prossimo anno scolastico l'applicazione Scuolanext lato docente sarà…

Classi vincitrici

EROI di IMPRESA si tinge di LICEO!

04 Giu, 2019

Il progetto Eroi di Impresa, organizzato dall'Unione dei Comuni della Bassa…

#PalermoChiamaItalia per il XXVII anniversario delle stragi di Capaci e Via D’Amelio

29 Mag, 2019

La delegazione del Liceo Ricci- Curbastro di Lugo rappresenta l’Emilia Romagna…

URP

LICEO SCIENTIFICO "LS G. RICCI CURBASTRO"

Viale Orsini 6 - 48022 Lugo (RA)

Tel: 0545 23635

Fax: 0545 27072

PEO: raps030001@istruzione.it

PEC: raps030001@pec.istruzione.it

Cod. Mecc. raps030001
Cod. Fisc. 82003530399
Fatt. Elett. UFWVBS

Area riservata